STUFA A LEGNA STUFE “PANAREA” 10KW CAMINETTO RISCALDAMENTO CASA 43x43x88H CM 505

232,37

Esaurito

La stufa PANAREA rappresenta una stufa a legna e carbone prodotta in Italia e conforme alle normative vigenti.
La struttura è realizzata in acciaio ad alto spessore, verniciata interamente con prodotti Rembrantin di grande qualità, resistente alle alte temperature.
Il vetro ceramico è prodotto è resiste ad oltre 1000° C.
La camera di combustione è costituita da una piastra base in ghisa (che puo essere rimossa per la pulizia) e una superficie perimetrale in mattone refrattario (spessore 3 cm)

Caratteristiche:
– Stufa a legna in acciaio verniciato
– Focolare in mattone refrattario
– Sportello dotato vetro ceramico resistente alle alte temperature,
– Presa d’aria
– Cassettino per la rimozione della cenere
– Valcola di regolazione fumi e temperatura
– Base in acciaio verniciato
– Potenza massima 10 KW
– Attacco tubo ø15 cm
– Peso 70 kg
– Dimensioni 43 X 43 X 88 h
– Rendimento = 76,76%
– Consumo legna = 2,75Kg/h
– Volume=252 m3

Le stufe a legna sono realizzate allo scopo di riscaldare case private o locali pubblici utilizzando solo legna come combustibile.
Al fine di assicurarne l’uso in condizioni di sicurezza, è importante leggere attentamente tutte le indicazioni di seguito riportate:

INSTALLAZIONE:

– La stufa va posta su una superficie piana e ignifuga che si protragga 50 cm sul davanti e 30 cm sui lati;
– Entro 80 cm dalla stufa, non devono essere posizionati oggetti infiammabili o danneggiabili dal calore radiante;
– Gli elementi connettori devono essere fissati saldamente;
– Il tubo di scarico deve avere la stessa dimensione dell’attacco della stufa;
– E’ consigliabile che la stufa abbia una canna fumaria a parte. Se altri apparecchi di riscaldamento vengono collegati allo stesso camino, bisogna calcolarne la dimensione;
– Il processo di combustione non dovrebbe risentire di mancanza d’aria per consentire la corretta aspirazione dei fumi.

UTILIZZO:

– Per i primi 4/ 5 utilizzi arieggiare bene l’ambiente per circa 40 minuti dopo l’accensione, in quanto bruceranno gli olii di lavorazione dell’acciaio;
– Non aprire lo sportello se non per caricare la legna quando la brace comincia a indebolirsi, in quanto ciò favorisce l’assestamento della vernice;
– Utilizzare solo legna al naturale;
– Non caricare più di 2 / 3 Kg di legna ogni ora;
– E’ importante che la legna sia ben asciutta, preferibilmente conservata da almeno 2 anni (l’umidità del legno diminuisce il calore prodotto durante la combustione, inoltre si crea vapore acqueo che, condensando, si solidifica nella canna fumaria e può creare un composto catramoso che può dar luogo a incendi);
– Prima di accendere il fuoco, rimuovere la cenere dal cassettino;
– Porre due pezzi di legno nella camera di combustione, paralleli tra loro, sopra la grata;
– Mettere un pezzo di carta al centro della grata, tra i due pezzi di legno;
– Aggiungere dei legnetti, dare fuoco alla carta e chiudere lo sportello;
– Lasciare la valvola dell’aria completamente aperta mentre le fiamme riempiono la camera di combustione;
– Il calore non è permanente nel tempo; la durata di un ciclo di “ricarica” dipende dalla grandezza dei ceppi utilizzati: più sono piccoli, più bruciano velocemente; quindi per
raggiungere una combustione lunga e stabile, è consigliabile porre i ceppi compatti e al centro della grata;
– Una volta che esternamente il cumulo è quasi tutto bruciato, diminuire l’apertura della valvola finché non viene raggiunta la combustione desiderata;
– La combustione continua con le fiamme finché la legna non diventa carbone;
– Se si crea del fumo, la combustione non sta avvenendo correttamente;
– Il vetro dello sportello deve rimanere pulito e i mattoni devono mantenere il loro normale colorito, non devono diventare neri.

MANUTENZIONE E PULIZIA :

– Durante la combustione lo sportello della camera di combustione deve rimanere chiuso;
– Quando si aggiunge legna, la valvola deve essere chiusa;
– Non toccare la brace a mani nude mentre è ancora calda;
– Il cassetto porta cenere va pulito giornalmente;
– Le superfici verniciate vanno pulite con un panno umido, non usare detergenti;
– Il pannello in vetro va pulito con un panno umido e, se necessario, va lavato con un detergente specifico;
– Le operazioni di pulizia vanno effettuate quando la stufa è completamente fredda;
– Per evitare condensa e possibile corrosione, quando la stufa non viene utilizzata per un periodo prolungato, rimuovere la cenere e rimanenze di legna all’interno, lasciare lo sportello aperto per far circolare l’aria;
– Non manomettere la stufa;
– E’ raccomandata l’installazione da parte di un addetto specializzato

Confronta
SKU: 8052190069505 Categorie: ,

La stufa PANAREA rappresenta una stufa a legna e carbone prodotta in Italia e conforme alle normative vigenti.
La struttura è realizzata in acciaio ad alto spessore, verniciata interamente con prodotti Rembrantin di grande qualità, resistente alle alte temperature.
Il vetro ceramico è prodotto è resiste ad oltre 1000° C.
La camera di combustione è costituita da una piastra base in ghisa (che puo essere rimossa per la pulizia) e una superficie perimetrale in mattone refrattario (spessore 3 cm)

Caratteristiche:
– Stufa a legna in acciaio verniciato
– Focolare in mattone refrattario
– Sportello dotato vetro ceramico resistente alle alte temperature,
– Presa d’aria
– Cassettino per la rimozione della cenere
– Valcola di regolazione fumi e temperatura
– Base in acciaio verniciato
– Potenza massima 10 KW
– Attacco tubo ø15 cm
– Peso 70 kg
– Dimensioni 43 X 43 X 88 h
– Rendimento = 76,76%
– Consumo legna = 2,75Kg/h
– Volume=252 m3

Le stufe a legna sono realizzate allo scopo di riscaldare case private o locali pubblici utilizzando solo legna come combustibile.
Al fine di assicurarne l’uso in condizioni di sicurezza, è importante leggere attentamente tutte le indicazioni di seguito riportate:

INSTALLAZIONE:

– La stufa va posta su una superficie piana e ignifuga che si protragga 50 cm sul davanti e 30 cm sui lati;
– Entro 80 cm dalla stufa, non devono essere posizionati oggetti infiammabili o danneggiabili dal calore radiante;
– Gli elementi connettori devono essere fissati saldamente;
– Il tubo di scarico deve avere la stessa dimensione dell’attacco della stufa;
– E’ consigliabile che la stufa abbia una canna fumaria a parte. Se altri apparecchi di riscaldamento vengono collegati allo stesso camino, bisogna calcolarne la dimensione;
– Il processo di combustione non dovrebbe risentire di mancanza d’aria per consentire la corretta aspirazione dei fumi.

UTILIZZO:

– Per i primi 4/ 5 utilizzi arieggiare bene l’ambiente per circa 40 minuti dopo l’accensione, in quanto bruceranno gli olii di lavorazione dell’acciaio;
– Non aprire lo sportello se non per caricare la legna quando la brace comincia a indebolirsi, in quanto ciò favorisce l’assestamento della vernice;
– Utilizzare solo legna al naturale;
– Non caricare più di 2 / 3 Kg di legna ogni ora;
– E’ importante che la legna sia ben asciutta, preferibilmente conservata da almeno 2 anni (l’umidità del legno diminuisce il calore prodotto durante la combustione, inoltre si crea vapore acqueo che, condensando, si solidifica nella canna fumaria e può creare un composto catramoso che può dar luogo a incendi);
– Prima di accendere il fuoco, rimuovere la cenere dal cassettino;
– Porre due pezzi di legno nella camera di combustione, paralleli tra loro, sopra la grata;
– Mettere un pezzo di carta al centro della grata, tra i due pezzi di legno;
– Aggiungere dei legnetti, dare fuoco alla carta e chiudere lo sportello;
– Lasciare la valvola dell’aria completamente aperta mentre le fiamme riempiono la camera di combustione;
– Il calore non è permanente nel tempo; la durata di un ciclo di “ricarica” dipende dalla grandezza dei ceppi utilizzati: più sono piccoli, più bruciano velocemente; quindi per
raggiungere una combustione lunga e stabile, è consigliabile porre i ceppi compatti e al centro della grata;
– Una volta che esternamente il cumulo è quasi tutto bruciato, diminuire l’apertura della valvola finché non viene raggiunta la combustione desiderata;
– La combustione continua con le fiamme finché la legna non diventa carbone;
– Se si crea del fumo, la combustione non sta avvenendo correttamente;
– Il vetro dello sportello deve rimanere pulito e i mattoni devono mantenere il loro normale colorito, non devono diventare neri.

MANUTENZIONE E PULIZIA :

– Durante la combustione lo sportello della camera di combustione deve rimanere chiuso;
– Quando si aggiunge legna, la valvola deve essere chiusa;
– Non toccare la brace a mani nude mentre è ancora calda;
– Il cassetto porta cenere va pulito giornalmente;
– Le superfici verniciate vanno pulite con un panno umido, non usare detergenti;
– Il pannello in vetro va pulito con un panno umido e, se necessario, va lavato con un detergente specifico;
– Le operazioni di pulizia vanno effettuate quando la stufa è completamente fredda;
– Per evitare condensa e possibile corrosione, quando la stufa non viene utilizzata per un periodo prolungato, rimuovere la cenere e rimanenze di legna all’interno, lasciare lo sportello aperto per far circolare l’aria;
– Non manomettere la stufa;
– E’ raccomandata l’installazione da parte di un addetto specializzato

Informazioni aggiuntive

Peso 70,0000 kg
Manufacturer

Far

Main Menu